Limitazione delle perdite di sostanze pericolose: le vasche di contenimento Airbank

Impedire la diffusione incontrollata dei liquidi in caso di rotture e perdite accidentali e garantire gli standard di sicurezza rispettando le normative vigenti: questo l’obiettivo di Airbank che propone vasche di contenimento adatte a ogni necessità sia per dimensione che per materiale. 

***

In azienda, per lo stoccaggio di fusti, piccole cisterne o taniche contenenti sostanze pericolose o inquinanti, è importante utilizzare bacini di contenimento in grado di arginare la perdita di liquidi che, altrimenti, in caso di rotture e/o fuoriuscite accidentali rischierebbero di spandersi per l’ambiente di lavoro in maniera incontrollata. 
Per questo motivo Airbank mette a disposizione diversi modelli di vasche di contenimento. Le loro dimensioni rispettano le normative vigenti (D.M. 392 del 16/05/1996 per gli oli e D.M. 18/05/1995 per i depositi di soluzioni idroalcoliche, , deliberazione del 27/07/1984) per le quali i bacini devono contenere una quantità di sostanza pari al maggiore tra i due valori coinvolti: quello del volume del contenitore più grande stoccato sopra la vasca o 1/3 del liquido totale stoccato. 

I sistemi di contenimento possono essere in acciaio al carbonio verniciato o zincato, completamente personalizzabili, ma anche in polietilene (PE). Questi ultimi sono perfetti per chi lavora con sostanze chimiche più aggressive e sono disponibili anche in polietilene riciclato. “Airbank non ha a cuore solo la sicurezza sul luogo di lavoro, ma anche il totale rispetto dell’ambiente che passa sia attraverso la fornitura dei nostri prodotti alle aziende, che attraverso i materiali utilizzati per realizzare questi prodotti”, afferma Gloria Mazzoni, General Manager di Airbank

Inoltre, sul catalogo Airbank, sono disponibili vaschette per lo stoccaggio di taniche e tanichette, sistemi di contenimento modulari per le operazioni di travaso e armadi in polietilene o in acciaio verniciato o zincato per lo stoccaggio all’aperto. 

Agenzia PressPlay
Agenzia PressPlay

Comments are closed.