Arriva in città l’app Too Good To Go: da NaturaSì alle pasticcerie Flego, Verona combatte lo spreco alimentare

Con le Magic Box grazie a cui i ristoratori possono mettere in vendita a prezzi ridotti il cibo invenduto a fine giornata, l’applicazione Too Good To Go sbarca a Verona. Accanto ai numerosi locali storici della città come La Botteghetta e i Panifici Barbieri, a prendere parte all’iniziativa antispreco anche NaturaSì, la più importante catena di supermercati specializzata nella vendita di prodotti alimentari biologici e naturali.

***

Raggiunti oltre 130.000 utenti iscritti in soli tre mesi dal lancio nelle città di Milano, Torino, Bologna e Firenze, Too Good To Go, l’app che combatte lo spreco alimentare, arriva anche a Verona.

Nato in Danimarca nel 2015, Too Good To Go è presente in altri 10 Paesi d’Europa e permette a bar, ristoranti, forni, pasticcerie, supermercati ed hotel di recuperare e mettere in vendita tramite app – a prezzi ribassati – le “Magic Box”, con il cibo invenduto “troppo buono per essere buttato”. 

L’applicazione è stata accolta anche in Italia con grande entusiasmo: a Milano, Torino, Bologna e Firenze ogni giorno si acquista in media più dell’80% delle Magic Box rese disponibili dagli esercenti. 

Come funziona Too Good To Go 

I ristoratori e i commercianti di prodotti freschi iscritti all’applicazione per smartphone possono mettere in vendita le Magic Box, delle scatole “a sorpresa” con una selezione di deliziosi prodotti e piatti freschi, rimasti invenduti a fine giornata e che non possono essere rimessi in vendita il giorno successivo. Dall’altro lato, i consumatori possono acquistare con un semplice tap sull’applicazione ottimi pasti a prezzi minimi, tra i 2 e i 6 euro: basta geolocalizzarsi e cercare i locali aderenti, ordinare la propria Magic Box, pagarla tramite l’app e andarla a ritirare nella fascia oraria specificata per scoprire cosa c’è dentro. 

Scegliere i prodotti delle Magic Box significa quindi sostenere tutti i commercianti che si impegnano a limitare sprechi di cibo e risorse. La volontà di creare la più grande rete anti-spreco di Verona si sposa perfettamente anche con i valori e le iniziative promosse da NaturaSì, nota azienda che si occupa della distribuzione all’ingrosso e al dettaglio di prodotti biologici, naturali, sani e di elevata qualità. 

Il progetto ha già incontrato il favore di diversi locali storici della città scaligera, tra i quali la gastronomia con cucina La Botteghetta e i Panifici Barbieri, da sempre rinomati per la grande qualità dei propri prodotti da forno. Da segnalare, inoltre, la nota catena di pasticcerie Flego: “Abbiamo accettato di prendere parte all’iniziativa per una questione di consapevolezza sociale. È difficile, a volte, comprendere che lo spreco di cibo equivale allo sperpero di risorse, in termini di lavoro, impegno e ricerca di materie prime. Oltretutto, l’app è snella e molto intuitiva, con un semplice gesto i nostri consumatori possono acquistare dell’ottimo cibo che altrimenti andrebbe buttato”, spiega Matteo Flego.
Non mancano, infine, gustose opzioni per i vegani, per i vegetariani e per gli amanti della cucina naturale, grazie all’adesione del ristorante Zazie e del caffè bar Ziga

“La forza di Too Good To Go sta nell’utilizzare la tecnologia in maniera consapevole e con lo scopo di riportare i consumatori – ormai sempre più abituati agli acquisti online – negli esercizi commerciali di prossimità”, commenta Eugenio Sapora, Country Manager Italia di Too Good To Go. “Nel caso di Verona, stiamo riscontrando un grande interesse non soltanto da parte dei locali storici e di realtà giovani e innovative, ma anche di grandi attori operanti nel settore del biologico che hanno voluto credere fin da subito nel progetto, dimostrazione del fatto che il nostro impegno per ridurre il surplus alimentare è in grado di abbracciare una comunità sempre più ampia, città dopo città, regione dopo regione”.

Ogni anno nel nostro Paese si sprecano oltre 10 milioni di tonnellate di cibo, pari a circa €15 miliardi l’anno[1]. Obiettivo di Too Good To Go è creare una rete anti-spreco forte e consapevole. Un impegno nella lotta agli sprechi e nella tutela dell’ambiente, considerando che ogni Magic Box acquistata permette di evitare l’emissione di 2.5 kg di CO2[2]. Inoltre, per limitare l’uso di imballaggi, i negozi aderenti a Too Good To Go incoraggeranno i clienti stessi a portare da casa contenitori e sacchetti propri. 

 

[1] dati FAO

[2] Fonte di calcolo: EPA – United States Environmental Protection Agency.

Agenzia PressPlay
Agenzia PressPlay

Comments are closed.