Marketing strategy e AI made in Italy: successo per l’equity crowdfunding GhostWriter

ghostwriter mamacrowd

Chiude in overfunding, con 162.482 € di adesioni, la campagna di equity crowdfunding su Mamacrowd di GhostWriter, la prima piattaforma italiana che migliora le strategie di marketing delle aziende grazie a un sistema brevettato e proprietario basato su Intelligenza Artificiale. I fondi saranno investiti nel settore Ricerca e Sviluppo e per promuovere l’espansione delle vendite anche all’estero. 

***

GhostWriter, la prima piattaforma italiana di content marketing strategy basata su Intelligenza Artificiale (AI), ha conquistato investitori e aziende su Mamacrowd, la principale piattaforma italiana di equity crowdfunding, con una campagna che ha chiuso in overfunding (162%) con 162.482 € di adesioni.

Un progetto tutto italiano, quello di GhostWriter, basato su tecnologie innovative e un sistema brevettato che, a partire dalla base utenti di un’azienda, sono in grado di identificare e coinvolgere potenziale nuovo pubblico: la suite di servizi utilizza un motore semantico proprietario, nativo Italiano e Inglese, sistemi cloud e soprattutto algoritmi proprietari di machine learning, deep learning, Natural Language Processing (NLP), Understanding (NLU) e Generation (NLG). Grazie agli strumenti offerti da GhostWriter, le aziende possono puntare ad una comunicazione efficace che parli al cliente dei suoi interessi e con un linguaggio in cui possa riconoscersi, risparmiando così tempo e denaro.

“Il successo raggiunto con la campagna di equity crowdfunding è una delle tappe del nostro percorso, prova tangibile dell’impegno che tutto il team ha mostrato durante questi 4 anni di ricerca e sviluppo”, racconta Ester Liquori,  imprenditrice digitale e CEO di You Are My Guide, l’azienda incubata presso l’I3P di Torino che ha creato GhostWriter. I fondi raccolti tramite la campagna di equity crowdfunding, che permette agli investitori di diventare soci di GhostWriter, saranno investiti in un piano di crescita che coinvolgerà l’area marketing e Ricerca e Sviluppo “per rimanere sempre al top dello sviluppo tecnologico. Altro passo importante – continua Liquori – sarà quello di supportare la commercializzazione e l’aumento della produzione in Italia, anche grazie alle partnership con aziende consolidate come con Moleskine e Dynameet, ma soprattutto di avvicinarci ai mercati esteri, a partire da quello statunitense”.

“Chi ha scelto di investire in GhostWriter ha saputo cogliere le enormi opportunità di crescita di un settore, quello dell’Intelligenza Artificiale, che sarà presto parte delle modalità di lavoro aziendali”, aggiunge Mauro Bennici, Co-Founder e CTO di You Are My Guide. “L’obiettivo è semplificare la vita delle persone: per le aziende è sempre più importante adottare un approccio human-oriented e in questo senso l’AI può dare una spinta positiva, con risultati sempre più performanti”.

Agenzia PressPlay
Agenzia PressPlay

Comments are closed.