Assorbimento oli: arrivano i comparatori online di Airbank per trovare le soluzioni più economiche ed ecologiche

Airbank, azienda leader in Italia nel settore dell’antinquinamento e della sicurezza ambientale, lancia due applicazioni web, il Comparatore Polveri e il Convertitore, per valutare le soluzioni più convenienti ed ecologiche per assorbire e rimuovere macchie di oli dovute a sversamenti accidentali. Adesso sarà possibile mettere a confronto costi e performance della sepiolite con le più efficienti e innovative OKO-PUR, l’assorbente ecologico ottenuto dal recupero del poliuretano dei frigoriferi, e FIRESORB, assorbente ignifugato per liquidi.

***

Rispettare l’ambiente, diminuire i costi e assicurare l’assorbimento di oli, grassi, benzina, gasolio, vernici e prodotti chimici presenti sul suolo degli ambienti di lavoro: questo lo scopo di Airbank, azienda specializzata in soluzioni antinquinamento e per la salvaguardia dell’ambiente, che lancia due applicazioni web per mettere a confronto la sepiolite con le polveri innovative OKO-PUR, l’assorbente ecologico ottenuto dal recupero del poliuretano dei frigoriferi, e FIRESORB, assorbente ignifugato per liquidi.Ogni sversamento accidentale rappresenta infatti un costo per l’azienda: la sepiolite – spiega Airbank – ad oggi è la polvere più usata per rimuovere le macchie di olio esausto dalle superfici, ma rappresenta una soluzione poco performante, in termini di pulizia e di costi. Una polvere maggiormente efficace permette di ottimizzare l’intervento, considerando che oltre ai costi che riguardano lo smaltimento, l’approvvigionamento e il trasporto della polvere, bisogna aggiungere quelli indiretti difficilmente quantificabili, come il tempo di intervento.

Con l’applicazione web “Comparatore polveri” è quindi possibile confrontare il costo totale di assorbimento sostenuto utilizzando la classica sepiolite o gli innovativi prodotti Airbank OKO-PUR e Firesorb. Il comparatore è organizzato in 3 sezioni: il costo totale di smaltimento (per calcolare il costo totale relativo allo smaltimento della polvere assorbente comprensiva dell’olio sversato); il costo di acquisto (per quantificare il costo per l’acquisto della polvere necessaria ad assorbire la quantità di olio sversato); il costo di trasporto.

La seconda applicazione web realizzata da Airbank è invece il “Convertitore”: basterà inserire il quantitativo di olio sversato per sapere quanti sacchi di OKO-PUR e FIRESORB sono necessari rispetto ai sacchi di sepiolite.

Secondo gli studi condotti dai tecnici di Airbank, per assorbire una macchia di olio di 100 g sono necessari 600 g di polvere di sepiolite, che ha quindi un potere di assorbimento del 16,7%. Con Firesorb invece ne bastano 100 g (potere di assorbimento del 100%), mentre con OKO-PUR sono sufficienti 50 g (potere assorbente del 200%, 12 volte superiore a quello della sepiolite).

“Le innovazioni targate Airbank non soltanto sono a basso impatto ambientale ma risultano anche vantaggiose da un punto di vista economico”, sottolinea Gloria Mazzoni, General Manager di Airbank. “Prodotti che assorbono meglio garantiscono più sicurezza sul lavoro, ma anche meno sprechi di prodotto e costi inferiori per approvvigionamento”.

Agenzia PressPlay
Agenzia PressPlay

Comments are closed.