Non solo Royal Wedding: 5 idee per l’addio al nubilato in camper

Buone forchette o amanti dell’avventura? A ciascuna sposa l’addio al nubilato perfetto: l’importante è che sia indimenticabile e all’insegna della libertà, magari a bordo di un camper. In occasione del Royal Wedding tra il principe Harry e Meghan Markle, Yescapa, la piattaforma di camper-sharing tra privati leader in Europa, suggerisce 5 itinerari per un addio al nubilato in camper da far invidia alla famiglia reale. 

***

Con il tanto atteso matrimonio che si celebrerà il 19 maggio tra il principe Harry e Meghan Markle si apre ufficialmente il periodo ideale per scambiarsi promesse d’amore. Ma se organizzare una cerimonia regale non è propriamente alla portata di tutte, ci si può sbizzarrire con un addio al nubilato on the road. Basta creare l’itinerario ideale e salire a bordo di un camper, regalando alla sposa un viaggio indimenticabile prima del fatidico sì. A suggerirlo è Yescapa, la piattaforma di camper-sharing tra privati leader in Europa che propone una soluzione chiavi in mano per un viaggio itinerante in totale libertà e sicurezza. Il camper permette infatti di viaggiare in autonomia, organizzando una vacanza su misura anche all’ultimo minuto, e di inoltrarsi anche in territori meno frequentati: basta cercare le aree di sosta dedicate, come un campeggio o magari un glamping, proprio come faranno gli sposini d’Inghilterra per la loro luna di miele.

Yescapa mette a disposizione un’ampia gamma di veicoli, ideali per qualunque addio al nubilato in compagnia delle damigelle, come il furgoncino Volkswagen, caratterizzato dall’aspetto retrò e le dimensioni ridotte, il furgone, compromesso perfetto tra comfort abitativo e dimensione del veicolo, o il camper, per chi cerca la comodità.

Dal mare della Costa Azzurra alla montagna trentina, dalle specialità culinarie romagnole ai tour all’insegna del romanticismo o dell’adrenalina: ecco 5 idee proposte da Yescapa per un addio al nubilato perfetto e fuori dal comune a bordo di un camper.

In camper tra le Dolomiti: on the road in Trentino
La futura sposa è amante della montagna? Niente tacchi allora, l’addio al nubilato perfetto è in camper tra le vette delle Dolomiti in Trentino. Il consiglio di Yescapa è quello di partire da Trento: dopo una visita al centro storico si accendono i motori  si attraversano le vallate trentine per raggiungere, a 1550 metri di altitudine, l’elegante borgo di Madonna di Campiglio: tra hotel di lusso, ristoranti gourmet e club prestigiosi ci sarà l’imbarazzo della scelta per festeggiare come si deve l’imminente matrimonio. Un tocco di glamour e poi si torna alla natura, guidando con il camper verso il Parco Adamello Brenta, dove potrete riservare alla futura sposa magici incontri con l’aquila reale e l’orso bruno. Proseguendo l’itinerario, si incontra la Valle di Non: da non perdere l’antico Santuario di San Romedio, raggiungibile tramite un sentiero scavato nella roccia che parte da Sanzeno. Quindi, lasciando il camper nell’area di sosta Al Plan, visitate il Parco Nazionale dello Stelvio e approfittate di una sosta di puro relax ad alta quota in uno dei centri termali alle Terme di Rabbi o alle Terme di Pejo. Si raggiunge poi il Lago di Braies, dove dedicarsi ad attività come alpinismo, pesca, nordic walking, trekking. Prima di restituire il camper, ultima sosta in Val di Fassa e in Val di Fiemme, dove respirare aria pulita ammirando il Parco Naturale Paneveggio.

Cibo e vino: itinerario enogastronomico in Emilia  Romagna
La sposa è una buona forchetta? Per lei, un itinerario a sfondo enogastronomico alla scoperta delle prelibatezze dell’Emilia Romagna. Yescapa suggerisce di salire sul camper a Bologna: dopo una passeggiata sotto i portici della Dotta, merenda con pane e Mortadella Bologna IGP, ottima da gustare anche come ripieno dei tortellini. Con il camper, basta un’ora per raggiungere Ferrara, città inserita nella lista dei patrimoni UNESCO: dopo la visita al castello estense, bisogna concedere alla futura sposa un pranzo a base di Cappellacci, ripieni con zucca, formaggio e noce moscata. Per l’ultima tappa, non può mancare una serata a Rimini, dove la movida della Riviera Romagnola sarà ancora più divertente dopo aver gustato una piadina Romagnola IGP con Squacquerone di Romagna DOP.

Costa Azzurra in camper tra borghi pittoreschi, mare cristallino e nightlife
Il Sud della Francia è da sempre sinonimo di relax, divertimento e borghi storici da scoprire. A pochi passi dalla Liguria, oltre il confine, ci si imbatte in Mentone, una cittadina arroccata sul mare famosa per le sue spiagge, le graziose casette colorate e i giardini in fiore. Vicoli e piazzette offrono negozi di prodotti tipici a base di lavanda, limoni e altre prelibatezze del luogo. A dominare il paesaggio è la basilica di Saint-Michel Archange, da dove è possibile ammirare un bellissimo panorama fino a Ventimiglia. Al tramonto risalite in camper e, per una serata di divertimento, raggiungete Montecarlo, tentate la fortuna al Casinò e concedete alla sposa un drink in un locale di lusso. Per le amanti del cinema non può mancare una giornata a Cannes, famosa per la Croisette, suggestiva passeggiata e centro nevralgico di uno dei più famosi festival cinematografici del mondo: sentitevi star per una giorno e visitate il Palazzo dei Festival che durante tutto l’anno ospita mostre permanenti legate al mondo del cinema ed eventi musicali. L’addio al nubilato prosegue e si conclude all’insegna del relax verso le tre Isole di Hyeres, dove vigono regole molto severe sul rispetto della natura: godetevi il mare cristallino e l’aroma dei pini marittimi, lontano dalle spiagge caotiche. Con un’ultima passeggiata sull’isola più grande Porquerolles, fino a raggiungere il faro, darete alla futura sposa la giusta carica per il grande giorno.

Volo dell’Angelo e Rafting: camper e avventura tra Puglia e Basilicata
Se la sposa non sa che cosa sono le vertigini ed è un’ instancabile sportiva, la proposta di Yescapa è un addio al nubilato all’insegna dell’adrenalina e dell’avventura tra Puglia e Basilicata. Si parte da Bari: una volta salite a bordo camper, dirigetevi verso il Parco  Nazionale dell’Alta Murgia per una prima sosta a Castel del Monte, antica fortezza in pietra del XII secolo e Patrimonio UNESCO dal 1996, famosa per la sua struttura ottagonale. Da qui scendete verso la Basilicata: destinazione Pietrapersosa e Castelmezzano: dopo un giro tra le abitazioni incastonate tra le rocce e un assaggio dei prodotti locali, preparatevi a volare. Al di sopra delle Dolomiti Lucane infatti un cavo d’acciaio sospeso tra le vette dei due paesi permette di vivere un’emozione unica con il Volo dell’Angelo: legata in tutta sicurezza da un’apposita imbracatura e agganciata a un cavo d’acciaio, la sposa potrà capire cosa significa avere il cuore in gola e arrivare ancora più preparata all’altare! L’ebbrezza del volo si può provare su due linee differenti, la prima con un dislivello di 118 m che permette di raggiungere una velocità massima di 110 km/h, il secondo di 130 m, per volare a 120 Km/h su una distanza di 1452 metri! Conservate però un po’ di adrenalina per l’ultima tappa: per chiudere in bellezza l’addio al nubilato, raggiungete con il camper le sponde del fiume Lao, dove vivere emozioni uniche provando sport estremi come il rafting o il canyoning.

Romanticismo e relax: itinerario tra Lago di Garda e Venezia
Se la sposa non riesce proprio a rinunciare al romanticismo, si può optare per l’atmosfera lacustre e fiabesca dei paesaggi veneti. Si parte da Verona, la città di Romeo e Giulietta e Patrimonio dell’UNESCO, dove passeggiare lungo l’Adige e salire fino a Castel San Pietro per godere di una vista indimenticabile. Prossima tappa Sirmione, sulle sponde del Lago di Garda: Catullo la definì “la perla delle isole e delle penisole” e di questa terra scrissero tanti scrittori tra cui Stendhal, Lawrence e Goethe. Oltre a essere un centro termale di eccellenza internazionale per le note proprietà curative della sua acqua, quest’area è ricca di bellezze artistiche e naturali da scoprire anche solo in una giornata. In serata, proseguite verso Borghetto sul Mincio, un antico borgo di mulini che sorge sulle rive del fiume. Qui regnano il silenzio e la pace data dalla natura circostante. Una volta parcheggiato il camper, godetevi una passeggiata per il paesino e regalatevi una notte magica magari dormendo proprio all’interno di un mulino. L’itinerario non può che concludersi a Venezia: una città magica, da visitare almeno una volta nella vita. Che vogliate perdervi tra i mille canali a bordo di una gondola, visitare la Collezione Peggy Guggenheim o i numerosi palazzi storici e chiese o semplicemente sorseggiare uno Spritz, non potete sbagliare. Sarà indimenticabile.

Agenzia PressPlay
Agenzia PressPlay

Comments are closed.